Home È più divertente giocare insieme!
 

È più divertente giocare insieme!

Cassandra Rotolo Aprile 18, 2019

In Tennessee, l’iniziativa Healthy Heroes sponsorizzata dalla Fondazione Lions-Anthem ha contribuito a finanziare e costruire l’area giochi omni inclusiva al Karns Lions Club Community Park nella primavera del 2017. L’area giochi è utilizzata da oltre 3500 famiglie ogni anno ed è l’unica in tutta la contea di Knox che soddisfa i requisiti di accessibilità della legge per l’accessibilità ai disabili americana, la Americans with Disabilities Act (ADA).

Questa area contiene un giardino musicale, strutture di gioco moderne e accessibili, e molto di più. Una progettazione attenta e inclusiva è la chiave del progetto. Non ci sono dislivelli, pacciame o rocce. L’erba artificiale offre una superficie uniforme e morbida dove tutti i bambini possono camminare, correre e persino cadere in tutta sicurezza.

L’inclusione insegna compassione ed accettazione. Questo porta benefici per tutti.

Per Natalie Barham, 5 anni, questo significa più fiducia in se stessa. I problemi d’equilibrio di Natalie le impedivano di esplorare in libertà le altre aree gioco. La mamma di Natalie, Amy, spiega: “Prima, non ci fermavamo tanto nei parchi perché per noi era troppo difficile”. Natalie è una bambina amichevole ed estroversa, ed ora gioca felice con i suoi nuovi amici con ogni tipo di abilità che incontra al parco.

Forse ugualmente importante, questa area giochi non è solo accessibile ma anche inclusiva. Le aree gioco “accessibili” sono costruite esclusivamente per bambini con disabilità, mentre quelle “inclusive” sono costruite per bambini di tutte le abilità. Per Addie Humphreys, 7 anni, che ha paralisi cerebrale, questa distinzione è vitale. Elementi strutturali del parco come corrimani aggiuntivi e punti di trasferimento bassi sugli scivoli danno ad Addie la possibilità di entrare in contatto con altri bambini. Altalene a forma di disco permettono a Natalie di provare l’euforia di dondolarsi insieme agli amici.

Playtime_Anthem_image

Per la mamma di Addie, Rachel, l’area giochi Karns Lions significa tranquillità. Addie non possiede il controllo di se’ che le permette di utilizzare le attrezzature tradizionali delle aree gioco, il che significa che spesso gioca con la mamma invece che con altri bambini. Queste attrezzature innovative permettono ad Addie di interagire senza che la sua mamma debba starle troppo vicina. “Grazie di cuore, Lions e Anthem” dice Rachel. “Vedete così lontano davanti a voi. Questo è un regalo per i bambini, i genitori e l’intera comunità”.

Il progetto riflette la visione condivisa che la Fondazione Lions Clubs International e la Fondazione Anthem hanno di portare salute e benessere per tutti. Dal 2015, i progetti Healthy Heroes hanno portato beneficio a oltre 200.000 di vite in otto stati attraverso progetti inclusivi, banche alimentari, ricoveri e altro.

“La Fondazione Anthem continua ad impegnarsi affinché le famiglie in tutto il paese abbiano accesso a programmi e risorse che migliorano la salute e il benessere delle nostre comunità”, dice Lance Chrisman, amministratore esecutivo della Fondazione Anthem. “La nostra collaborazione con i Lions per sostenere l’area giochi omni inclusiva è un altro esempio di come, insieme, stiamo lavorando per assicurarci che tutti i bambini abbiano accesso a luoghi sicuri e opportunità di condurre una vita attiva”.

Monica Dailey, una ex insegnante di sostegno, ha lavorato come consulente di questo progetto per i Lions. Per lei l’inclusività è fondamentale. “Separare i bambini non è la risposta” dice. “L’inclusione insegna compassione ed accettazione. Questo porta benefici per tutti”.

Visitate lionsclubs.org per scoprire come la Campagna 100 sostiene il lavoro dei Lions a supporto delle persone con disabilità, per far loro raggiungere un livello di vita più indipendente, produttivo e gratificante.


Cassandra Rotolo è specialista marketing della Fondazione Lions Clubs International.