Home Storie dei servizi umanitari Un giardino sensoriale per risvegliare le abilità dei più piccoli

Un giardino sensoriale per risvegliare le abilità dei più piccoli

Cassandra Rotolo Gennaio 15, 2018
Nebraska
USA

Numerose sono le sfide che un genitore di un bambino con bisogni speciali deve affrontare ogni giorno. La mancanza di supporto, i problemi a scuola, la gestione del comportamento del proprio figlio sono tutti aspetti cui i genitori devono dedicarsi 24 al giorno rendendoli esausti .  A questo si aggiunge spesso la mancanza di solidarietà nella gente che incontrano all’esterno.

Adesso, però, grazie alla Lion Mary, un corridoio della sede amministrativa del distretto scolastico di Freemont (Nebraska, Stati Uniti) si è trasformato in un’oasi per i bambini con bisogni speciali.

Il giardino sensoriale è un’area dedicata a stimolare tutti i cinque sensi. Una casa degli hobbit, un giardino dei fossili, un’altalena e addirittura un ambiente di stimolazione multisensoriale Snoezelen, rendono il giardino sensoriale un luogo magico per i bambini con bisogni speciali che altrimenti non potrebbero esplorare il mondo in sicurezza e comodità.
 

La forza dello spirito umano

Il Lion Mary è un’insegnante per studenti non vedenti e ipovedenti nel distretto scolastico di Fremont. Da lei è nata l’idea del giardino sensoriale, dopo che ha saputo di un giovane non vedente che aveva compiuto passi da gigante dopo aver cominciato a fare giardinaggio con sua madre.

Mary ha lavorato con il Lions club di Fremont, con i club limitrofi, con le organizzazioni Onlus locali, con gli artisti, gli architetti e il distretto scolastico per realizzare il suo sogno. La Fondazione Lions Clubs International (LCIF) ha anche contribuito alla realizzazione di questo sogno, assegnando un contributo di 75.000 dollari US ai Lions del Distretto 38 0 per la realizzazione di questo giardino.

I bambini, i giovani e le famiglie sono invitati a sperimentare in prima persona il giardino sensoriale. Le colonne in basalto mostrano le proprietà visive, tattili e uditive dell’acqua corrente. I giochi di luce e i riflessi placano lo spirito. In una luce naturale che filtra attraverso il soffitto di vetro, le famiglie si riuniscono intorno al tavolo sensoriale per imparare e giocare insieme, ascoltando il suono rilassante delle campane a vento.

“Adoro portare mio figlio in questo giardino sensoriale e vedere il suo volto illuminarsi per ogni nuova sensazione ed elemento sensoriale” dice Miranda Long. “Guardandomi intorno per il giardino, potevo scorgere i sorrisi dei bambini e dei loro genitori. È una bellissima esperienza”.
 

Un nuovo risveglio

Il giardino sensoriale incoraggia l’esplorazione di trame e consistenze diverse, favorisce atteggiamenti positivi inclusività, arricchisce lo sviluppo delle capacità di apprendimento e motorie. Il giardino serve anche per sensibilizzare la comunità ai bisogni speciali come l’ipovisione, i problemi motori e la difesa tattile.

Gli ambienti Snoezelen sono un ambiente multisensoriale rilassante per i bambini autistici, per quelli con problemi comportamentali, per gli ipovedenti e per gli adulti con disabilità cognitive. Questa stanza aiuta a ridurre l’ansia, a stimolare le reazioni e a incoraggiare la comunicazione. Luci, suoni, consistenze e stimoli olfattivi possono essere usati per calmare gli ospiti o spingerli a esplorare nuove sensazioni.

Adoro portare mio figlio nel giardino sensoriale e vedere il suo volto illuminarsi con ogni nuova sensazione ed elemento sensoriale.

“Quando a tuo figlio viene diagnosticato l’autismo, o un ritardo nello sviluppo o qualsiasi altra cosa che lo fa rientrare nella categoria dei bisogni speciali, ti senti subito sopraffatto da tutte le cose che i medici, i familiari, gli amici e la società in generale ti dicono che non potrà fare”, dice Summer Mau, membro del Consiglio d’amministrazione del Centro per l’autismo del Nebraska. “Volevo fare tutto quello che potevo per i miei figli. Il giardino sensoriale consente alla nostra famiglia di vivere un’esperienza divertente in un ambiente dove la diversità di mio figlio non viene giudicata da nessuno. Non ci sono tante occasioni nella nostra comunità per fare delle esperienze come famiglia”. 
 

Dalla difesa tattile all’asilo

Ayden Crom, 3 anni, ha ricevuto un incredibile aiuto dall’esperienza del giardino sensoriale. Ayden ha un problema di difesa tattile che vuol dire che il suo corpo interpreta la sensazione tattile con paura, dolore o disagio. All’inizio Ayden non riusciva a fare molte delle attività comprese nel giardino sensoriale.  I suoi insegnanti, però, hanno insistito portandolo regolarmente nel corso delle settimane successive. 

Adesso Ayden esplora il giardino dei fossili senza timore. Sta recuperando i passaggi di sviluppo che gli mancavano e ora è pronto per andare all’asilo!

A pochi mesi dall’inaugurazione del giardino, il progetto ha subito un’improvvisa battuta di arresto quando a Mary è stata diagnosticata una terribile malattia. Quella che sembrava essere una semplice stanchezza, si era rivelata invece essere il sintomo di una leucemia mieloide acuta (LMA). Armata di un atteggiamento incredibilmente positivo e da una grande forza d’animo, grazie al supporto della sua famiglia e della comunità, Mary ha cominciato a lottare per la sua vita. Sottoposta a cure e trattamenti molto aggressivi, Mary ha conservato comunque il suo sorriso.

L’inaugurazione del giardino sensoriale è stata posticipata in vista delle cure cui Mary doveva sottoporsi. Dopo diversi cicli di chemioterapia, Mary ha sconfitto il cancro e il giardino è stato aperto per la gioia di tutti.

Adesso il Lion Mary sogna di allargare il giardino per aggiungere nuove esperienze sensoriali da fare in mezzo alla natura, nuove attività artistiche, attività di degustazione e aree esplorative (scienze, tecnologia, ingegneristica e matematica).

La Lion Mary, insieme a milioni di altri Lions del mondo, stanno cambiando in meglio la vita della gente, ogni giorno, una persona dopo l’altra. Questi volontari dedicati all’aiuto degli altri sono la prova vivente che la solidarietà è importante.   

Clicca qui per saperne di più sulla missione della Fondazione Lions Clubs International tramite la Campagna 100: Potenza del Service, che rende possibili storie come questa grazie.

Scarica l’eBook per scoprire come il giardino sensoriale sta cambiando la vita della gente e come è il risultato dell’amore e di...molto altro.
 

Download eBook
 


Cassandra Rotolo è specialista dei contenuti per il marketing della Fondazione Lions Clubs International.

Le più belle storie del mondo

Ogni mese la rivista LION pubblica delle storie emozionanti su come i Lions migliorano le condizioni di vita delle loro comunità e del mondo.

Leggi l’ultimo numero